voglia di sole …

sta arrivando forse … il tiepido tepore che invoglia a varcar la soglia per uscir nel sole … il cielo è terso m’incammino … lungo la riva … piccole onde intorno ai miei passi lenti ed uguali … per assaporar l’aurora … lontano una barca forse abbandonata … uno stormo di gabbiani s’alza in volo … mi siedo guardo l’orizzonte seguendo il loro volo … sfoglio le pagine del libro …  ritrovando il segno … una storia d’altri tempi … eccomi protagonista al centro della scena … lui … alto con i capelli neri … due occhi verdi come il mare … io immersa nel suo sguardo … sogno …

nel mio giardino

l’alba sveglia la natura intorno … gocce di rugiada scintillano ai primi raggi …  timidi boccioli spuntano sui rami verdi ancora spogli …margherite e ciclamini rinascono … e si aprono festosi al nuovo giorno… in un angolo del mio giardino… in un cespuglio le rose … fan capolino bianche e maestose … mentre i tulipani aprono le corolle variopinte … sembra la tela di un pittore … la micia sonnecchia ancora sdraiata sul’erba … qualche farfalla si posa sui petali appena dischiusi … gli uccellini si rincorrono tra i rami degli alberi … le tortore emettono piccoli suoni … un corvetto… cammina sul viale e un gatto sveglio e attento si apposta … ma rimane deluso … lui … ha ripreso il suo volo … la micia si stira si alza e sorniona con passo felpato … annusa il suo latte lo beve e si risdraia  … sotto il melograno … mentre i raggi scaldano il prato